Documenti

Stampa

20° Convegno Nazionale Araldini 2011

 

Carissimi fratelli e sorelle, il Signore ci doni la pace! L’anno di vita fraterna insieme ai nostri Araldini sta per giungere al suo culmine, e presto ci ritroveremo tutti ad Assisi, per vivere insieme il prossimo Convegno nazionale dal 13 al 17 luglio 2011 e festeggiare il suo ventesimo anniversario.
Ogni appuntamento di fraternità è unico, speciale, ricco di grazia; non esiste un momento più brutto o più bello dell’altro, esistono situazioni e attimi nuovi che diventano meravigliosi con la tua presenza, la tua partecipazione, la tua costanza, la tua preghiera, il tuo esserci. E allora non farti scappare questa nuova opportunità di donare agli altri la tua piccola parte in cambio di un amore profondo che solo gli Araldini sanno donare al tuo, al mio, al nostro cuore.

 

Luoghi:
Hotels Cenacolo - Viale Patrono d'Italia 70 - 06088 Assisi (PG) – Italy
Tel. +39 075 8041083 - Fax. +39 075 8040552 http://www.hotelcenacolo.com/ Domus Pacis – Piazza Porziuncola, 1 – S: Maria degli Angeli – Assisi (Perugia) 06081
Tel: 075 8043530 - http://www.domuspacis.it

Data: 13-17 luglio 2011 Prezzo: € 135,00 - € 130,00 per fratelli/sorelle - € 125,00 per isole
Le prenotazioni, sia per la Gifra che per l’Ofs, dovranno pervenire entro il 12.06.2011 a Carmen Partipilo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 338 / 8821091 utilizzando le schede di adesioni allegate alla presente Circolare.


Naturalmente ogni Fraternità locale fornirà le adesioni ai propri Responsabili regionali, e non direttamente all’indirizzo di cui sopra.
Ricordiamo che eventuali problemi economici non devono essere un limite per la vostra partecipazione; confidiamo invece nella condivisione di queste eventuali difficoltà, consapevoli di essere una vera famiglia che si sostiene a vicenda.
La mancata partecipazione comporterà il versamento di una parte della quota, poiché le strutture che abbiamo prenotato richiedono numeri precisi, e anche, e soprattutto, per una questione di rispetto reciproco.
Raccomandiamo, come sempre, la partecipazione a tempo pieno evitando presenze part-time.
Intanto cogliamo l’occasione per ricordarvi che è importante sollecitare tutte le Fraternità locali affinchè i nostri Araldini possano partecipare a questa meravigliosa esperienza che il Signore ci dona, specialmente quelle più “distanti” dal concetto di “famiglia allargata”.
In questa splendida estate diversi giovani, e non, saranno coinvolti nella partecipazione alla GMG di Madrid! Tale evento va a sommarsi agli appuntamenti ordinari del nostro calendario di vita fraterna. Diviene fondamentale attivarsi da subito per risolvere eventuali problemi economici degli animatori che vivranno entrambe le esperienze. Attingiamo nelle nostre parrocchie, sosteniamo gli animatori con le casse Ofs-Gifra, con iniziative di fraternità, condividendo le eventuali difficoltà con i Consigli locali, e laddove necessita con i responsabili regionali e nazionali Ofs/Gifra.
Non possiamo però togliere la possibilità agli Araldini delle fraternità locali di vivere il Convegno Nazionale. Ogni problema economico è risolvibile, basta agire con anticipo, serietà e fantasia, che a tutti voi sicuramente non manca.


Vi chiediamo, come ogni anno, di sostenerci nell’organizzazione, così come avete sempre fatto, con amore e spirito di servizio verso i nostri Araldini. Vi preghiamo di essere puntuali nelle scadenze, sia per quanto riguarda le adesioni, sia per gli incarichi che vi saranno affidati.
Sono invitati a partecipare al Convegno tutte le Fraternità Araldini già costituite, e anche quelle in formazione. La Commissione nazionale è sempre aperta alla possibilità di partecipazione di membri dell’Ofs e della Gifra che non vivono ancora il servizio con gli Araldini, ma che hanno intenzione, forza e volontà di iniziare seriamente questo servizio. Qualora dovessero esserci Fraternità in cui, nonostante la volontà dei bambini a voler partecipare al Convegno, ci fosse mancanza di animatori, i Responsabili regionali e locali si adoperino per trovare soluzioni a questi “problemi”.

Note tecniche:
IMPORTANTE: Anche quest’anno vivremo il Convegno in due strutture diverse, che tra loro distano circa 5 minuti di auto e 15 minuti a piedi. La divisione tra i due luoghi avverrà per Fraternità regionali ma la Commissione, in relazione all’esperienza dello scorso anno, sarà attenta a dividere le Fraternità in modo da garantire la possibilità che ogni regione stia insieme ad altre.
Questo tipo di scelta produce una serie di note organizzative, sotto riportate:
- i pasti, il riposo notturno e le riunioni tra animatori saranno divise per le due strutture;
- il numero di partecipanti, avendo due grossi alberghi a nostra disposizione, non ha un limite;
- ogni bambino e ogni animatore avrà la libertà e la tranquillità di avere dopo i pasti la propria stanza a disposizione per lavare i dentini, per riposare, etc. (sembrano cose scontate, ma non lo sono…);
- a livello formativo e pedagogico ci sarà un enorme salto di qualità che INSIEME tenteremo di offrire agli Araldini, ovvero la divisione tra medie e elementari, che ci permetterà di vivere “Due Convegni al prezzo di uno”.
Inoltre, in relazione alla scelta fatta, invitiamo gli animatori locali ad accettare con obbedienza la divisione dalle altre regioni durante i pasti e la notte (ma come sopra scritto nessuna regione resterà sola, anzi…). Ricordiamoci dell’enorme fortuna di vivere il Convegno in due grossi alberghi, distanti pochi minuti fra loro, a differenza dello scorso anno in cui le tre strutture, distanti tra loro, hanno creato qualche disagio logistico.
Facciamo in modo che ciò non diventi assolutamente motivo di mancata partecipazione, ricordandoci che il Convegno è organizzato prima di ogni cosa per l’ARALDINO/A.
Organizzazione AUTOBUS per le varie regioni: la necessità di due alberghi comporta delle esigenze diverse anche per gli spostamenti negli autobus. Raccomandiamo i Responsabili regionali ad essere CHIARI con le ditte di trasporto, nello specificare che ci saranno vari spostamenti durante i 5 giorni; che negli autobus non sempre viaggeranno gli stessi bambini ed animatori; che alcuni autisti alloggeranno al Cenacolo Francescano e altri alla Domus Pacis.
Come ogni anno godremo di una regolare assicurazione per eventuali “acciacchi” a bambini e animatori.
Si consiglia di portare con sé un abbigliamento comodo, un cappellino, una felpa/giubbino per la sera, ed inoltre uno stuoino o asciugamano da mare per il momento di preghiera del venerdì sera.
Se ci sono esigenze per il pranzo a sacco per la domenica 17 luglio, e particolari esigenze alimentari dei partecipanti (intolleranze, celiachia, ect.) comunicatelo in anticipo.

PROGRAMMA CONVEGNO
Slogan: ”Missione CreAzione: E ora tocca a TE”
13 luglio-mercoledì
ore 16:00 arrivi e sistemazioni nei due alberghi
ore 19:30 cena nei due alberghi
ore 21:00 Tutti alla Domus Pacis
Aziona la Missione: a cura della commissione
ore 23.00 preghiera di affidamento a Gesù (Si consiglia una semplice lettura - Padre Nostro e
benedizione)
a seguire riunione con gli animatori e con i frati
14 luglio-giovedì
ore 08:00 colazione nei due alberghi
ore 09:00 preghiera alla Domus
presentazione della giornata: a cura della commissione nazionale
ore 09:30 Parte la missione
ore 12:00 Stop alla missione
ore 12:30 raduno alla Domus per rientro nei propri alberghi
ore 13:30 pranzo
ore 15:00 dal Cenacolo si parte per la Domus
ore 15:30 raduno alla Domus
ore 16:00 Riprende la Missione
ore 19:00 rientro alla Domus e vari smistamenti per i due alberghi
ore 20:00 cena nei due alberghi
ore 21:30 serata libera per fraternità regionale
ore 22:30 preghiera per regioni
ore 23:00 buonanotte!!!
15 luglio-venerdì
ore 08:00 colazione
ore 09:30 Si parte per una giornata di RELAX
ore 10:00 preghiera del mattino
presentazione della giornata: commissione nazionale
ore 12:30 “Animation Time”
ore 13:30 pranzo a sacco
ore 16:00 rientro negli alberghi
RIPOSO
ore 18:00 riunione con animatori nei due alberghi
ore 19:30 cena
ore 20:30 partenza per “La Rocca”
ore 21:00 Preghiera: La tenerezza di Gesù
ore 23:30 buonanotte!!!
16 luglio-sabato
ore 08:00 colazione
ore 09:00 preghiera alla Domus
ore 09:30 Riprende la Missione
ore 12:00 Stop alla missione
ore 12:30 raduno alla Domus e rientro nei due alberghi
ore 13:30 pranzo
ore 15:30 raduno alla Domus
ore 16:00 Ultima tappa della missione
ore 19:00 rientro alla Domus
ore 19:30 cena
ore 21:00 Festa finale
17 luglio-domenica
ore 08:00 colazione, sistemazione bagagli e partenza libera per regioni ad Assisi
ore 11.00 Testimonianza sul piazzale di “San Francesco”
ore 12:00 S. S. Messa – Basilica superiore – Lazio
Foto finale
ore 13:30 pranzo nei due alberghi e Via per la vera Missione: LA VITA!!!

Compiti affidati:
S.S. Messa finale: Lazio 3 giochi da 10 minuti ognuno per il venerdì alle ore 12.30: Puglia Preghiere mattino e sera (compresa quella del Venerdì a La Rocca): Campania – sentirsi
con Michele per alcune indicazioni; Ricordini per il convegno: Calabria (Sentirsi con Lucia) Striscione; ->Sardegna – per indicazioni sentire Michele
La scadenza per l’invio del materiale che deve essere trascritto sul libretto del convegnoè il 12 giugno.
Materiale per libretto: Preghiere (Campania) – Attività e laboratori – S. Messa finale (Lazio)
Siamo giunti alla fine di questa lunga circolare e, nell’attesa che vi arrivi presto il programma dettagliato con la divisione dei vari compiti, restiamo uniti nella preghiera che per sua natura resta e resterà sempre la fonte e la forza del nostro servizio.
Un abbraccio a tutti voi


per la Commissione nazionale Araldini
Carmen, Lucia & Michele
Commissione Nazionale Araldini Ofs – Gifra d’Italia
________________________________________________________________________________________________
Percorso formativo
Premessa
Il percorso tematico che proponiamo quest’anno ai ragazzi durante il Convegno Nazionale “Missione creAzione”, non sarà lineare, nel senso che i diversi temi affrontati non avranno una successione uguale per tutti i gruppi (ad esempio: amicizia, perdono, purezza, Spirito Santo), ma ogni gruppo, seguirà un percorso, per cui, non tutti i ragazzi durante la prima giornata di attività avranno affrontato gli stessi temi.
Ciò ci permetterà di creare per i luoghi di Assisi un vero “percorso a tappe”, con luoghi e temi da visitare e affrontare in momenti differenti, ma che ci porteranno alla fine del convegno a raggiungere i medesimi obiettivi.
Nota bene: i temi trattati durante i diversi percorsi sono gli stessi sia per i bimbi per le scuole Elementari che per i ragazzi delle Scuole Medie. Naturalmente cambieranno, dove sarà opportuno, le modalità di presentazione dei vari temi e certamente le attività laboratoriali. Nello specifico si cercherà sempre di rispondere alle esigenze di due fasce d’età differenti, tenendo conto delle esigenze di entrambe, diversificando le metodologie e soprattutto proponendo attività che siano appropriate per la fascia d’età di riferimento.
PERCORSO TEMATICO
Tema: Amicizia
Luogo: S. Damiano
Il personaggio, che in questo luogo ci darà un aiuto a proporre il tema, sarà fratello Sole, segno dell’amicizia che Dio nutre per l’uomo e che a cascata deve caratterizzare le nostre relazioni con gli altri, in fraternità come nella vita di tutti i giorni. E’ Dio stesso a ricordarci che un amico fedele è una protezione, un tesoro, non c’è prezzo per il suo valore. Con un amico si possono condividere tutte le nostre gioie, le nostre paure, le nostre giornate buie. Un vero amico ci sa custodire e ci consola e quando ci sono momenti felici la gioia si raddoppia, perché siamo in due a gioire.
Perché S. Damiano?
In questo luogo Francesco passa dalla condizione di essere solo nel vivere il suo sogno alla meraviglia di accogliere dei fratelli/amici. Quei primi fratelli che erano stati anche amici d’infanzia, coloro che lo avevano preso in giro quando si era messo a ricostruire S.Damiano. Gli stessi che hanno superato il pregiudizio facendo esperienza della gioia di Francesco e che da questa gioia sono stati “sconvolti e coinvolti”. Inoltre S. Damiano è anche il luogo in cui ricordiamo il forte legame tra Francesco e Chiara.
Alcuni obiettivi:
1. imparare a riconoscere nella propria vita la presenza di un Dio che è amico fedele.
2. interrogarsi sul proprio modo di vivere le relazioni con gli altri.
3. educare a vivere il sentimento dell’amicizia con lealtà e impegno, verso se stessi e gli altri.
4. educare a riconoscere l’importanza di ognuno all’interno della fraternità.
Tema: Perdono
Luogo: S. Maria degli angeli
Il personaggio che ci aiuterà a confrontarci con questo tema sarà il “Signor Perdono”. In questo caso gli elementi della natura lasceranno direttamente la scena ad uno dei più importanti valori umani e cristiani, che Francesco desiderava far vivere ad ogni persona: il perdono. Perdono inteso come atto di liberazione verso se stessi. Come ci sentiamo quando ce l’abbiamo con qualcuno? Quanto, in questi casi sentiamo il peso della rabbia?
Porteremo i ragazzi a riflettere su come spesso nelle situazioni ci mettiamo nel ruolo di chi giudica gli errori e le mancanze degli altri e poche volte nella posizione di chi ha qualcosa da farsi perdonare.
Perché Santa Maria degli angeli?
Si partirà dal Perdono d’Assisi: il desiderio più grande di Francesco fu che ognuno potesse vivere la sensazione di pace e amore che viene dalla riconciliazione con Dio.
Come tutti sappiamo, questo è il luogo del perdono per eccellenza per i francescani; è qui infatti che Francesco chiede ed ottiene il perdono delle colpe e delle pene dei peccati al nostro caro Signore.
In questo luogo i ragazzi potranno sperimentare in prima persona la bellezza del sacramento della confessione che ci permette di riconciliarci con Dio e con gli altri fratelli.
Alcuni obiettivi:
1. imparare a riconoscere nella propria vita la presenza di un Dio papà, sempre pronto ad accogliere e perdonare.
2. educare all’accoglienza e al perdono quali strumento di libertà per se stessi e gli altri.
3. educare al perdono verso se stessi e al superamento delle difficoltà.
4. educare all’ascolto dell’altro e del suo punto di vista.
Tema: Spirito Santo
Luogo: Domus Pacis
Il personaggio che accompagnerà i ragazzi in questa tappa sarà il Fuoco. Elementi come il Fuoco, il Vento, l’Aria, le Nuvole e il Sereno, diventano per Francesco nel Cantico delle Creature, segni della Forza di quello Spirito che guida i nostri passi e che ci dona il coraggio e la speranza per affrontare i momenti più duri.
Affrontare questo tema significa educare ad una forza caratterizzata da entusiasmo, energia, ottimismo, passione, perseveranza. Lo Spirito Santo è la forza che ci sostiene, la presenza viva di Dio Padre nella nostra vita.
Alcuni obiettivi:
1. imparare a riconoscere che Dio ci accompagna attraverso il suo Spirito, in ogni momento della giornata.
2. conoscere e vivere i frutti dello Spirito Santo.
3. educare a vivere con ottimismo e speranza la propria vita.
Tema: Purezza e Fecondità
Luogo: Santa Chiara
A accompagnare il cammino in questa tappa saranno la nostra madre Terra.
Faremo riflettere i ragazzi sulle caratteristiche di una relazione “pulita”. Cosa vuol dire essere puri con se stessi e con gli altri? Significa accettarsi per ciò che si è, non volersi sempre diversi, non essere invidiosi, non strumentalizzare l’altro, non volerlo a propria immagine, ma voler bene gratuitamente. Vivere la purezza ci rende anche fecondi: come la terra, che viene prima lavorata per poter accogliere i semi. E innaffiata con acqua pura porta frutto.
Perché Santa Chiara?
Questo momento si svolgerà nei pressi della basilica di S. Chiara. Si partirà dalla conoscenza del personaggio di Chiara attraverso la testimonianza di suore che come lei hanno scelto la via della purezza che ha anche il potere di rendere feconda la nostra vita e quella di chi ci è accanto.
Alcuni obiettivi:
1. conoscere e vivere le Beatitudini, come proposta concreta per essere felice con sé e gli altri.
2. educare alla purezza di cuore, quale atteggiamento di semplicità e apertura agli altri.
3. educare ad un rapporto maturo e rispettoso con l’altro sesso.
4. educare all’accettazione e alla valorizzazione del proprio corpo.
5. educare a riconoscere le emozioni e a viverle attraverso il corpo.

LUOGHI PER PERCORSO TEMATICO ELEMENTARI
Amicizia (si parte da S. Rufino e si conclude al Vescovato): Caccia al tesoro sull’amicizia.
Perdono (S. Maria): Partire dalla conoscenza del Perdono d’Assisi. Il litigio può far rompere un legame. Perdono inteso come ricominciare a fare festa.
Spirito Santo (Domus Pacis).
Fecondità e Purezza/Tenerezza (S.Chiara – Casa Paterna).